Il Marchio Dinky Toys

Se volessimo parlare della nota marca inglese DINKY TOYS, non basterebbe un volume intero!

La Dinky Toys fu un marchio che produsse modellini di veicoli inizialmente in lega di zinco, successivamente in zamak dal 1934 al 1979.
La sua storia inizia nel lontano 1901 a Liverpool, quando Frank Hornby inventò e brevettò il famoso gioco di costruzione in metallo chiamato “Meccano”.
Successivamente, dal 1920, con il marchio Hornby (che esiste ancora sul mercato!) realizzò prima trenini giocattolo ed in seguito quelli elettrici.
Nei primi anni 30 furono prodotti come accessori per i plastici ferroviari, modellini di automobili denominati “Dinky Toys” e, dal 1951, per questi modellini fu adottata la scala internazionale 1/43.
Negli anni ’50 la ditta britannica aumentò la propria produzione nonché la qualità dei suoi modelli.
Inizialmente erano piuttosto semplici, solo carrozzeria, pianale e ruote, poi vennero inseriti i vetri ed ancora dopo gli interni.
Nelle foto allegate si vede una Volkswagen Maggiolino del 1956 ancora senza i vetri ed interni dell’abitacolo, invece la Citroen DS19, sempre del 1956, fu prodotta con i vetri.

Da notare le classiche scatoline gialle della produzione degli anni ’50 e ’60.
Negli anni successivi i modelli diventarono sempre più belli e raffinati, con interni, parti apribili, molleggio, ruote sterzanti ecc. (vedere le foto successive).
Vennero riprodotte autovetture, camion, aerei, astronavi, navi, veicoli di tutti i tipi.
Successivamente, a causa delle concorrenza internazionale, delle mode e dal cambiamento degli interessi dei bambini verso altri motivi di svago, l’azienda entrò in crisi e nel 1979, fallì.
Il marchio Dinky Toys venne acquistato dalla Matchbox e successivamente dalla multinazionale americana Mattel.
Nel periodo del massimo successo i modelli Dinky Toys vennero prodotti anche da fabbriche Francesi, Spagnole e del Portogallo.
Oggi molti modelli Dinky hanno raggiunto quotazioni altissime, specialmente se sono in ottime condizioni e con la loro scatola.
Prima si salutarvi, vi segnalo che ultimamente è stata commercializzata in edicola una collezione di copie perfette di questi modellini e, nel caso non si avesse la possibilità di acquistare gli originali, potrete comunque godere di  queste repliche eccellenti.

Nico